salita al Marinelli

itinerario al rifugio Marinelli nel cuore delle alpi

come raggiungerci

Il rifugio Marinelli Bombardieri si trova nel comune di Lanzada (SO) in Valmalenco, nell’Alta Valle di Scerscen, lungo la normale italiana al Pizzo Bernina.

Da Sondrio si prende la provinciale 15 con la quale si risale la Valmalenco sino al comune di Lanzada, da dove si prosegue per Campo Moro (m. 1990).

 

Via normale di accesso da Campo Moro: segnavia CAI n. 2.

A Campo Moro, attraversata la diga, si prosegue ai suoi piedi per seguire il sentiero n. 2 per Rifugio Marinelli Bombardieri via Rifugio Carate Brianza (3 ore, m 900 di dislivello).

Dopo un tratto in pendenza tra gli alberi, si scollina per precorrere un lungo tratto piano con leggera salita, dove si incontrerà il sentiero che sale dalla sottostante Alpe Musella. Il sentiero da qui al Rifugio Carate è detto dei ‘sette sospiri’; si superano infatti in successione 7 dossi fino ad arrivare al Rifugio Carate (m 2.355).

Si prosegue fino alla Bocchetta delle Forbici (m 2.660), da dove si possono vedere le cime del gruppo del Bernina: il Piz Scerscen (m 3.971), il Pizzo Sella (m 3.511), Pizzo Roseg (m 3.920), e il Pizzo Bernina (m 4.049).

Seguendo i segnavia si procede in un lungo traverso, e dopo una curva verso destra in un ampio vallone si inizia a vedere il rifugio Marinelli Bombardieri in alto su uno sperone di roccia. Lungo il sentiero si incontra il segnale giallo dell’Alta Via; seguendo i bolli, si prosegue nel vallone attraversando alcuni piccoli ponti, e si inizia a risalire lo sperone di roccia su cui é posto il rifugio.

Già in vista del rifugio si arriva ad un bivio (m 2.740) che indica davanti il Rifugio Bignami via Bocchette di Caspoggio (m 2.983). Con un ultimo tratto di salita si giunge al rifugio.

 

Coordinate GPS: 46.344650° N 9.905323° E